I fichi caramellati ricetta afrodisiaca

I fichi caramellati ricetta afrodisiaca per chi vuole fare colpo, per il single che vuole fare conquiste, per chi vuole stupire gli ospiti con una novità, e per chi come me ama far godere il proprio palato semplicemente.

  • Preparazione30 min
  • Cottura1 hr
  • Totale1 hr 30 min
  • Cucina tipica
    • Italiana
    • Mediterranea
  • Tipologia
  • Tipo di cottura
    • Tradizionale
  • Tipologia Dieta
    • Mediterranea
    • Vegana
    • Vegetariana

Ingredienti

Per i fichi caramellati

  • 1 kg di fichi sodi
  • 120 gr di zucchero di canna
  • 1 limone a fette
  • 1 cucchiaio di cannella in polvere
  • 1 bicchierino di rum
  • 2 bicchieri di vino rosso corposo
1

Usate fichi che siamo maturi ma sodi, con la buccia il più possibile integra, sciacquateli velocemente con l’acqua fredda e lasciate il picciolo.

2

i fichi caramellati preparazione

Usate una teglia che poi si possa mettere sul fuoco, possibilmente qualcosa di ceramica, grès o coccio, sarebbe la cosa migliore, altrimenti usate una teglia con il fondo spesso. Asciugate bene i fichi e disponeteli con il picciolo in sù nella teglia, vicini fra loro fino a riempire bene il fondo. Cospargeteli con lo zucchero di canna, la cannella macinata e mettete sopra le fette di limone, distribuite il bicchierino si rum. Coprite e lasciate macerare per almeno 12 ore.

3

i fichi caramellati cottura

Mettete la teglia sul fuoco a fiamma bassa, è consigliabile usare uno spargi fiamma per distribuire bene il calore, aggiungete il vino rosso, io ho usato un Chianti, lasciate sobbollire per un ora circa. I fichi rimangono sodi e si deve formare sul fondo uno sciroppo

4

i fichi caramellati in vasetto

Preparate i vasi lavati e sterilizzati e mettete i fichi all’interno del vaso schiacciandoli delicatamente, versate poi lo sciroppo che non deve necessariamente coprire completamente.  Chiudere i vasi e sterilizzare di nuovo a bagnomaria. Suggerisco di mettere il tutto nei vasi ancora caldo, i fichi sono più morbidi e si adattano agli spazi del vaso. Se lo sciroppo che si è creato non è sufficiente, potete prepararne un altro portando ad ebollizione del vino con zucchero e cannella macinata.

La preparazione de i fichi caramellati ricetta afrodisiaca non è lunghissima, richiede alcuni passaggi chiave, come la macerazione e la cottura e si possono arricchire con ingredienti diversi

Mi piacciono da impazzire i fichi, mi piace la confettura, la chutney, mi piace mangiarli freschi con il prosciutto crudo o lo speck, ma hanno questo piccolo difetto di maturare tutti in un colpo. Ieri in previsione della pioggia ho fatto un altro raccolto e ho provato una ricetta che mi ha suggerito una signora durante i miei giorni a Montepulciano.

Consiglio per ottenere un ottima caramellatura, un tegame in ceramica di ottima qualità come questo di Emile Henry.

La prima prova mi ha entusiasmato parecchio, li ho provati dopo qualche giorno e devo dire che sono speciali.
Il fico esplode in bocca con tutta la sua polpa ancora soda e la buccia ha questo caramello curioso con il sapore della cannella che esalta i residui alcolici del rum e del vino. Vi consiglio la versione con il vino rosso e la cannella che secondo me si sposa benissimo poi per essere usata con i formaggi. Io questi fichi li proporrei in accompagnamento con dei formaggi freschi, anche di capra o pecora, come pre dessert magari scaldati e accompagnati con una crema di ricotta con qualche granello di sale. Ho una versione in serbo che secondo me potrebbe essere il jolly per concludere una cena romantica: scaldateli leggermente, in microonde o in un pentolino con un pò di sciroppo e accompagnateli con del buon rum o del porto; oppure se volete essere più golosi e meno alcolici con del gelato alla vaniglia.

Fatemi sapere.

scroll to top